Used Bottling Lines

Depalletizzatore

Depalletizzatore

Il depallettizzatore è una macchina realizzata per prelevare i contenitori da un pallet tutto nuovo con nylon termoretraibile e posizionarli sulla linea per il loro riempimento, e possono essere sia bottiglie (vetro e plastica), che lattine. Tutto inizia con un operatore con un carrello elevatore, che carica i pallet pieni, bottiglie o lattine vuote, su una rulliera, che li disimballa dall'involucro di nylon che tiene insieme l'intero pacco di bottiglie o lattine.Viene quindi alimentato lentamente nella macchina attraverso i rulli. Il depallettizzatore asporta quindi uno strato alla volta (i pallet sono divisi in 4/5/6 strati o più, a seconda del tipo di contenitore e della loro altezza, divisi da interfalde di plastica o di carta) e ciò avviene tramite una presa di tutti ai lati dei pallet per mantenerlo immobile. Una barra spinge i contenitori, uno strato alla volta su una piastra di acciaio, che, una volta riempita, viene portata all'altezza della linea e spinta su un piano di accumulo. Da qui, tramite una serie di nastri trasportatori, i contenitori vengono inviati alla prima macchina che arriva in ordine di lavorazione sulla linea, che solitamente è la sciacquatrice o il monoblocco di riempimento. Questo è l'inizio dell'intero processo di imbottigliamento.

Depallettizzatore: come funziona

Il depallettizzatore comprende sia un magazzino pallet vuoti che un magazzino interfalda, inoltre dispone di un sistema per rimuovere lo strato di cartone nella parte superiore e anche gli interfaldi stessi. NB: quello in alto è uno strato di cartone che ricopre l'ultimo strato dei pallet, e che viene rimosso da 4/5 ventose sui bracci, che sollevano il tappo per aspirazione e che vengono gradualmente rimossi dai pallet e devono essere eliminato. Ogni tipo di contenitore ha altezze diverse, che si tratti di lattine da 33 CL o 50 CL, oppure bottiglie da 250, 375, 500, 660, 750, 1000, 1500, 2000 CL (queste sono le dimensioni più utilizzate, ce ne sono altre) per questo motivo la macchina ha diversi programmi preimpostati nel PLC, ai quali l'operatore deve comunicare il codice esatto corrispondente al tipo di contenitore che deve essere scaricato e messo in linea.